Anche l’edizione 2016 di “Giovaninfesta”, che si svolgerà domenica prossima 1 maggio a Caltabellotta, sarà caratterizzata dalla presenza del Libero Consorzio Comunale di Agrigento con il Gruppo di Protezione Civile e nove dipendenti dello stesso, che avrà il compito di controllare lo svolgimento della manifestazione garantendo la sicurezza e le eventuali azioni di soccorso in caso di necessità, e il Corpo di Polizia Provinciale. Il Piano di Intervento di Protezione Civile, redatto dall’Ufficio Protezione Civile di Caltabellotta in collaborazione con il Libero Consorzio, è stato approvato nel corso di una apposita conferenza di servizi convocata dal sindaco del comune montano dr. Paolo Luciano Segreto. Previsto l’afflusso di oltre 5.000 partecipanti provenienti da tutta l’arcidiocesi agrigentina, e per i quali sono stati predisposti parcheggi per autobus e automobili. Sono invece 14 le associazioni di volontariato che hanno confermato la loro adesione, garantendo la presenza di un centinaio di volontari. Allestiti inoltre 5 cancelli e 42 chiusure con transenne, mentre l’assistenza sanitaria sarà garantita da 4 BLS (con squadre di soccorritori a piedi) e 3 ambulanze. Anche il modulo antincendio della protezione civile in dotazione al Libero Consorzio sarà disponibile per eventuali emergenze. Questo l’elenco delle associazioni di volontariato che saranno presenti domenica prossima a Caltabellotta: Croce Rossa Italiana (comitato Prov.le di Agrigento), A.V.P.C. “Fenice” Agrigento, Terre Sicane Sambuca di Sicilia, Madre Teresa di Calcutta Casteltermini, Gruppo Comunale Villafranca Sicula, Confraternita Misericordia Realmonte, A.E.O.P. sez. Porto Empedocle, A.E.O.P. sez. Ribera, Serlance Porto Empedocle, Croce d’oro Porto Empedocle, O.N.V.G.I. S. Elisabetta, A.N.F.I. sez Agrigento protezione civile, Misericordia Favara e Misericordia S. Biagio