Ieri in terra Iblea dello Scicli si è chiuso per la Pallamano Girgenti il campionato regionale di serie “B”. Ultima gara dove gli stessi atleti si erano imposti  di portare a casa gli ultimi tre punti.   Cosi è stato. La squadra di Maurizio Camilleri è scesa in campo con determinatezza. Sin dai primi minuti gli agrigentini si sono imposti agli avversari, infatti il risultato del primo tempo li vedeva avanti di ben 4 gol e poi lo chiudevano con un punteggio di 16 a 10. Sicuramente i troppi errori in fase offensiva avrebbe potuto staccare di gran più lunga i padroni di casa. Fischio d’inizio della ripresa e le cose non cambiano in casa biancoazzurra, infatti i super giovani della Città dei Templi  con un andamento costante affrontavano minuto dopo minuto la gara. Buone sono state le scelte fatte dal coatch, che ha schierato in campo una formazione che ha dimostrato di essere forte soprattutto in fase difensiva ,   dove il giovane Giuseppe Decaro ha fatto la differenza tenendo a bada tutto il tempo della partita il forte terzino sx sciclitano. In ottima forma il duo Cirasa- Pace che con i loro scambi arrivavano in area sciclitana  e concludevano. Un  Cavaleri che in diverse fase di gioco ha aiutato a rendere  impenetrabile la propria porta e in diversi contropiede ha fatto anche lui centro. Dalli Cardillo  che in varie occasioni ha contribuito al risultato battendo il portiere.  Sempre più in fase di crescita i  giovanissimi  biancoazzurri  Proietto, Vaiana, Cumbo A. e Podariu, alcuni di loro hanno messo in difficoltà la porta avversaria  riuscendo  a fare gol.  Il portiere Martino ha disputato  un’ottima gara e in diverse occasioni ha salvato la propria porta, un po’ meno attenti gli altri due portieri Mirotta e Pendolino e che però anche loro hanno contribuito al buon andamento della gara. Il mister agrigentino  Camilleri vedendo che la partita era sottocontrollo,ha deciso di far giocare buona parte della ripresa il piccolo Andrea Deacro, anche lui ha dimostrato la voglia di crescere e la determinazione.  Al 20° della ripresa il risultato di 27 a 21 per gli agrigentini , un respiro di sollievo per i biancoazzurri,  e i troppi errori commessi in fase offensiva avrebbero permesso il realizzo di  altri gol . Il  team agrigentino aveva intuito   che  ormai anche l’ultima gara di campionato marcava l’imbattibilità  in assoluto. Ultimi minuti giocati con più tranquillità  visto il risultato  l’unica cosa che si aspettava era il fischio finale  dei due arbitri.  Ultimi secondi di gioco ed ecco il fischio finale, il risultato Agriblù Scicli - Pallamano Girgenti 26- 32. Quarto posto assoluto e un probabile ripescaggio potrebbe far esultare la gioia dei giocatori agrigentini ottenendo il salto di categoria e partecipare il prossimo anno  al  campionato di serie A2. Il Presidente Filippo Napoli, i dirigenti Lillo Pendolino, Giancarlo Cirasa e Fabio Decaro ringraziano i loro atleti per essersi distinti.