Nell’ambito di un servizio in materia di prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti,  militari e unità cinofile della Compagnia G.diF. di Agrigento, hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di cui all’art. 73 D.P.R. 309/90, un giovane extracomunitario,  originario del Gambia, tale M.L. di anni 23,  domiciliato presso una struttura di Aragona che ospita immigrati, munito di permesso di soggiorno rilasciato per “richiesta asilo”. Lo stesso era appena rientrato da Palermo a bordo di un autobus di linea, quando i finanzieri, grazie al fiuto infallibile del cane antidroga TASKO, lo hanno sottoposto a controllo, rinvenendo e sequestrando a suo carico circa gr. 400 di sostanza stupefacente, nello specifico n. 4 panetti di hashish. Dalla perquisizione effettuata presso il posto letto dello straniero è stato rinvenuto ulteriore stupefacente del tipo “Hashish”, bilancino di precisione e coltello per il taglio della droga. Per l’extracomunitario è scattato subito l’arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Dopo le formalità di rito, il medesimo, su disposizione del Magistrato di turno, è stato condotto presso la casa circondariale “Petrusa” di Agrigento, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto che dovrebbe tenersi in questi giorni.