Ripopoliamo tutti insieme la foce del fiume Akragas!
Maddalusa senza le anatre che svolazzano o solcano, crocchiando, le acque alla foce del fiume non è più la stessa: la moria che si è verificata quest’estate ha fatto calare un velo di triste silenzio e ha reso quasi “innaturale” l’intera zona. Bimbi e adulti si recavano quasi giornalmente a vedere le anatre e questo rappresentava un'occasione non solo di relax e di piacevole benessere, ma anche di convivialità e socializzazione.
Perché restare passivi? Non c’é davvero nulla che possiamo fare?  È quello che ci siamo chiesti con Franco Tedesco. Da qui l’idea di farci promotori di una iniziativa: ripopolare di anatre e di oche la foce del fiume Akragas e farlo tutti insieme, con quanti amano questo territorio e l’ambiente, con chi non si vuole arrendere passivamente al degrado e all’abbandono, con chi vuole costruire il proprio futuro anziché distruggerlo.
Coloro che intendono aderire all’iniziativa, nella sostanza possono acquistare uno o più esemplari di questi animali.
Domenica 30 settembre ci vedremo tutti insieme a Maddalusa e, alla presenza di quanti vorranno partecipare all’evento, li lasceremo liberi nelle acque del fiume, restituendo così all’ambiente ciò che la natura o la mano feroce dell’uomo aveva tolto.