Filumena Marturano e Medea, il teatro di prosa al PirandelloGrandi nomi al Teatro di Agrigento. Mariangela D’Abbraccio e Geppy Gleijeses, come Sophia Loren e Mastroianni, nella commedia diretta da Liliana Cavani, portano Eduardo De Filippo al Pirandello. A dicembre, Medea interpretata da Branciaroli

Dopo la grande festa di apertura della stagione con la frizzante operetta “La Duchessa di Chicago” della Compagnia Teatro Al Massimo di Palermo, si passa adesso al teatro di prosa. I prossimi appuntamenti della stagione del Teatro Pirandello di Agrigento saranno due spettacoli firmati da grandi registi italiani. Sabato 25 e domenica 26 novembre andrà in scena Filumena Marturano, una delle commedie di Eduardo De Filippo più rappresentate all’estero, diretta da Liliana Cavani, la regista italiana, donna, più conosciuta al mondo. 
Siamo alla fine degli anni Cinquanta. La commedia porta al pubblico il tema attuale in quegli anni, dei diritti dei figli illegittimi. È la storia di Filumena Marturano e Domenico Soriano, la storia di un grande amore. Lei caparbia, accorta, ostinata, con un passato di lotte e tristezze, decisa a difendere fino in fondo la vita e il destino dei suoi figli. Lui borghese, figlio di un ricco pasticciere, “campatore”, amante e proprietario di cavalli da corsa, un po’ fiaccato dagli anni che passano e dalla malinconia dei ricordi, è stretto in una morsa dalla donna che ora lo tiene in pugno e a cui si ribella con tutte le sue forze.
Nel ruolo di Filumena e Domenico due grandi protagonisti della scena italiana: Mariangela D’Abbraccio, che ha iniziato la sua carriera diretta da Eduardo nella Compagnia di Luca De Filippo e Geppy Gleijeses, allievo prediletto di Eduardo che per lui nel 1975 revocò il veto alle sue opere
Grandi nomi al Teatro Pirandello anche a dicembre: il 9 ed il 10 dicembre Medea di Euripide per la regia storica di Luca Ronconi, interpretato da un grande Franco Branciaroli. Intanto Filumena Marturano è in programma sabato 25 novembre alle 21 e domenica 26 novembre alle 17.30. Per tutte le info visitare la pagina www.fondazioneteatropirandello.it