Lo hanno arrestato i suoi stessi colleghi. I carabinieri della compagnia di Enna hanno arrestato il comandante della stazione di Catenanuova, il maresciallo dell'Arma, Giuseppe La Mastra, 42 anni, nell'ambito di una inchiesta condotta dalla Dda nissena, nel suo ufficio, sono state trovate munizioni e due pistole: una con matricola abrasa e l'altra che era stata sequestrata in precedenza e che doveva essere distrutta. Secondo indiscrezioni il nome del maresciallo sarebbe stato verbalizzato davanti ai magistrati dal pentito Gaetano D'Aquino, ex esponente della cosca Cappello, secondo cui il carabiniere sarebbe stato vicino alle cosche. D'Aquino è uno dei testi di accusa contro il governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo, e il fratello Angelo, accusati di concorso esterno in associazione mafiosa e reato elettorale.